giovedì 31 marzo 2016

Cookies lamponi e cioccolato bianco

A volte le parole semplicemente sono superflue.
Inadatte.
In questo caso per esempio funzionano meglio i mugolii ;-)


Perchè io potrei anche mettermi qui d'impegno e descrivervi questi biscotti.
Dirvi quanto la coppia lamponi-cioccolato bianco abbia fatto ancora centro.
Quanto è divino sentire sulla lingua prima l'acidulo delle bacche, poi le gocce di cioccolato che si fondono, il tutto circondato da una pasta burrosa e friabile.
Potrei, sì. Ma una cosa è immaginare, un'altra è sentire il profumo che esce dal forno e invade la casa, e ficcarsi un biscotto vero in bocca!


Divini e anche semplici da fare. L'unica difficoltà è incorporare i lamponi all'impasto senza ridurli del tutto in marmellata... ma fate con delicatezza e calma, se ce l'ho fatta io ce la farete anche voi ;-)
Ah, e togliete la scatola dalla vista poi: la vostra forza di volontà dopo il primo assaggio sarà completamente annientata!


mercoledì 30 marzo 2016

Vellutata di asparagi, porri e piselli

Come per le fragole: appena gli asparagi compaiono non passa spesa senza che finiscano nelle mie borse, soprattutto quelli verdi.
Con le uova, lessi, in una quiche, vanno sempre bene.


Ma è nelle vellutate che finiscono il più delle volte :-)
Qui in compagnia di porri e piselli, per una crema primaverile nel colore e nel sapore... e che sapore!
Uno dei piatti che al momento preferisco trovarmi davanti per cena :-)


lunedì 28 marzo 2016

Biscotti con farina di riso e olio, profumati all'anice

C'era una volta un marito leggermente intollerante al lattosio che voleva mangiare biscotti. Fammeli tu, disse alla moglie, senza latte, senza burro, ma croccanti e buonissimi!
E così lei si mise a mescolare un po' di zucchero, olio e farina, pestò dei profumatissimi semini di anice e sfornò dei biscotti deliziosi. E vissero felici e contenti :-)


Finchè il marito non le chiese di nuovo quei biscotti e poi ancora, e poi di nuovo, facendoli sparire a velocità soprannaturali...
Così ho deciso di mettere qui la ricetta, con la speranza che il marito in questione la legga e si arragngi a farseli... anche se credo che questa sì che rimarrà una fiaba ;-)


Ma sono davvero buoni: da un impasto messo insieme un po' a caso sono usciti dal forno dei biscotti croccanti e friabili, leggeri e profumati, che si inzuppano senza sfaldarsi e che si conservano a lungo senza perdere freschezza!
Già provati con tutti gli aromi disponibili, quelli con l'anice restano di gran lunga i miei preferiti!
Una ciotola e una frusta, senza tempi di riposo: impasti e inforni... e divori!


martedì 22 marzo 2016

Mousse yogurt e cioccolato bianco con composta di fragole al pepe rosa

Tra fragole e asparagi questo periodo è una gioia culinaria continua e profumata :-)
Le fragole poi, ormai si comprano a chili... e con quelle che non ci sbafiamo così come sono, preparo qualche dolcetto.


L'ultimo è stata questa delicatissima mousse, con yogurt e cioccolato bianco, che già da sola è irresistibile. E sopra ho aggiunto una composta di fragole resa vivace da un tocco di pepe rosa.
Tutti gli ingredienti legano magnificamente -yogurt, cioccolato bianco, fragole, pepe rosa-  tant'è che in due abbiamo quasi fatto fuori la dose per sei!!!
La mousse non risulta stucchevole, il dolce è dato esclusivamente dal cioccolato, tra l'altro piacevolemente smorzato dall'acidulo dello yogurt.
E le fragole basterebbero già da sole, ma provatele con qualche bacca di pepe rosa: da' quel tocco in più che toglie qualsiasi sospetto di banalità :-)


E oltre al sapore mi piace tantissimo anche il contrasto bianco-rosso :-)
Dunque provatela - oltre che deliziosa è facile e potete prepararla anche in anticipo!


domenica 20 marzo 2016

Scones salati al rosmarino e noci

Basta un giorno di sole e temperatura piacevole che subito ci si lancia a pensare alla bella stagione, alle escursioni, alle grigliate con gli amici... e quindi a cosa preparare da mangiare tutti assieme ;-)
Unite anche un nuovo libro da testare, che arriva dritto dritto da Londra (grazie Stefania!!!) ed il risultato è qui sotto...


Gli scones, solitamente dolci ve li presento qui in una sfiziosa versione salata!
Piccoli, morbidi e saporiti, tagliati a metà e farciti con affettati (o formaggi, come piacciono a me!) sono perfetti da mangiare con le mani a mo' di panino.
Attorno ad un tavolo per un aperitivo, magari ancora caldi - è allora che dànno il meglio - o infilati in uno zaino, pronti per essere azzannati durante un attacco di fame...


Veloci da preparare e senza particolari difficoltà, aspetto solo altre occasioni per provare nuovi abbinamenti ;-)


giovedì 17 marzo 2016

Cake pops in bianco

Spesso quello che serve non è una ricetta, ma un'idea.
Soprattutto quando ti avanzano dei ritagli di una torta e mangiarli così ti metterebbe un po' di tristezza ;-)
E i cakepops sono l'idea più geniale che abbia mai visto per riutilizzarli! Trasformare delle briciole in dolcetti deliziosi e carini, che faranno cedere anche i più restii. Ve li avevo già proposti in questa versione, oggi invece ve li mostro in black&white ;-)


Niente dosi - voi riuscite a calcore quanti con quanti avanzi restare??? - ma solo delle indicazioni (e poi questa volta non avevo pesato niente :P ).
Sappiate però che delle ciliegie, oltre alle dimensioni,  hanno anche la terribile proprietà di non finire mai da soli nella pancia... tenerli in frigo a volte è un vero e propio esercizio di forza di volontà!
Ma rompere sotto i denti il guscio di cioccolato croccante e incontrare il ripieno di torta impastato con la crema di marroni - bè - è una di quelle piccole gioie quotidiane, uno di quei momenti che ti fa tirare il fiato, che non vedo perchè bisognerebbe negarsi ;-) Solo un'altro e poi smetto, promesso!


martedì 15 marzo 2016

Maialino al forno con nocciole e vino rosso

Una domenica mi è venuta voglia di preparare un secondo al forno, qualcosa che però non fosse un arrosto. Ho pensato quindi di replicare una ricetta del mitico Giorgione: sella di maialino arrosto con mandorle e vino bianco. Bhe, il maialino ce l'avevo, ma vari pezzi e non solo la sella, non avevo mandorle ma nocciole, non avevo vino bianco ma vino rosso...insomma ho rivisitato un po' la ricetta e devo dire che mi è andata bene!!
Garantisco che l'accostamento nocciola (che in forno si abbrustolisce un po') e la carne quasi "dolce" del maiale da latte è perfetta. La ricetta originale prevedeva salvia anziché timo, quindi liberi di variare anche le spezie!
Magari consiglio di utilizzare nocciole sgusciate e non tostate (a differenza di quello che ho fatto io), più che altro per un motivo estetico, perché si scuriscono davvero tanto (anche per la presenza del vino rosso). 
Una ricetta gustosa, con pochi condimenti perché si sfrutta il grasso della cotenna, che vi farà fare un figurone faticando ben poco! 


Ingredienti (per 4 persone)
  • 3 kg di maialino da latte già tagliato
  • timo
  • rosmarino
  • finocchietto
  • la scorza grattugiata di un limone
  • vino rosso
  • 2 spicchi di aglio
  • 100g di nocciole pelate 
  • olio extravergine d'oliva
  • sale grosso
  • pepe

Salare il maiale da tutti i lati e riporlo in una teglia dal lato della cotenna. Pepare. Preparare il condimento: tritare grossolanamente le nocciole (io ho usato il mortaio), aggiungere il vino rosso, le spezie, l'aglio e la scorza del limone grattuggiata. Amalgamare con l'olio e distribuire sul maiale.


Infornare a 250° per circa 2 ore: la cotenna deve imbrunire e la carne deve rimanere tenera. Se in cottura dovesse asciugarsi, aggiungere altro vino o un pochino di acqua calda.

(english version)

Porker with nuts and red wine

Ingredients (4 serves)
  • 7lb porker
  • fennel
  • thyme
  • rosemary
  • grated lemon
  • 3.5oz nuts
  • 2 clove of garlic
  • red wine
  • extravirgin olive oil
  • salt 
  • pepper
Salt pork on all sides and place it in a pan on the side of the rind. Pepper. Prepare the sauce: coarsely chop the nuts (I used the mortar), add the red wine, spices, garlic and grated lemon rind. Mix with oil and distribute the pork.Bake at 482°F for about 2 hours: the rind has dusk and the meat should be tender. If cooking were to dry out, add more wine or a little hot water.



Tortine alle nocciole e panna con gocce di cioccolato

Morbide morbide, leggere, con un profumo di cioccolato e nocciola a cui non si può dire di no...
Queste tortine sono il risultato di panna-vicino-alla-scadenza + cosa-faccio-di-colazione-per-domani ;-)


Si preparano in cinque minuti e i venti di cottura non sono poi tanti: mezz'oretta e sfornerete delle nuvolette di bontà!
Poi così piccole e carine sono perfette da infilare in borsa, ben avvolte in pellicola, per un attacco di fame improvviso durante la giornata!


Ma basta pensare alla coppia cioccolato&nocciole per lasciarsi convincere, non trovate? ;-)


domenica 13 marzo 2016

Cake con fragole, banana e latte di cocco

Tutti gli anni così.
Sembra un giorno come tanti altri, ma appena prima di varcare le porte del supermercato me lo sento... sono arrivate le fragole!!!!
E infatti dopo un paio di passi sento il loro profumo, da sempre ineguagliato, e le vedo lì, belle rosse e invitanti...
Controllati però Daria, lo sai che non è stagione, non sapranno di nulla, marciranno in fretta, comprale più avanti, dài!
Le guardo e passo eroicamente avanti. Ma tanto lo so che è tutto inutile, non sono così forte: sono già in fila alla cassa, e all'improvviso faccio uno sprint fino al reparto ortofrutta e torno al carrello tutta sorridente con un bel chilo di fragole tra le braccia... d'altronde - mi dico per giustificarmi - perchè rimandare un po' di felicità? ;-)


E così, anche se eravamo ancora nel cuore dell'inverno, mi sono fatta questo morbido e profumatissimo cake, che ho tenuto da parte per voi finchè la stagione non si fosse fatta più ragionevole :-)
Poco da dire, parlano gli ingredienti, fragole-banane-cocco, e poco ci è mancato che ci finisse dentro anche del cioccolato fondente!
Senza burro, senza lattosio, facilissimo e buonissimo... vi serve qualche altra scusa per provarlo? ;-)


sabato 12 marzo 2016

Vellutata di bietole, di Chiara

Pronti per il solito, delizioso appuntamento con le scambiste di ricette, idea partita dal gruppo Facebook delle Bloggalline :-)
Questo mese è a casa di Chiara che dovevo curiosare e scegliere la ricetta con cui partecipare... e non è stato semplice! Tante cose deliziose che mi tentavano ma alla fine ha prevalso la mia passione (diciamo mania, va') per le verdure ridotte in purea,  e ho scelto questa vellutata con bietole e porri :-)


Leggera leggera, saporita, con quel bel colore verde intenso, è stata una cena rinfrancante e apprezzatissima!
L'unica modifica che ho apportato è stata quella di sostituire la granola di pane con dei crostini tostati in padella, ma solo perchè avevo il forno occupato :P
Quindi provatela se non sapete cosa fare per cena, se volete stare leggeri, o semplicemente se volete riempirvi la pancia con qualcosa di caldo e buono!


venerdì 11 marzo 2016

Lemon cookies

Un temporale ai primi di marzo, un fulmine, una specie di esplosione e un'accecante luce blu, uno degli spaventi più grandi che abbia mai preso, e il risultato? 10 giorni senza internet!
E per non farci mancare nulla intanto sono arrivati anche più di 50 cm di neve, così che invece dei tecnici della Telecom avevo l'impressione di aspettare Babbo Natale ;-)


Ma ora problema risolto, ricomniciamo da dove eravamo rimasti: biscotti!!!
Dei buonissimi cookies al limone, e perdipiù glassati :-)
Fragranti e profumatissimi, proposti ad una merenda con amici sono praticamente evaporati...
L'esecuzione è semplice e si conservano perfettamente per diversi giorni ben chiusi in una scatola di latta. D'altronde la fonte è una garanzia :-)


mercoledì 2 marzo 2016

Crostata porri e patate

Questa ricetta è della serie "inventiamoci qualcosa con quello che trovo in frigo". Dovevo fare la spesa e ci trovo solo un grosso porro. Le patate, quelle ci sono sempre in dispensa.
Solo che se faccio per cena un'altra vellutata porri&patate stavolta rischio il divorzio...
Meglio pensare a qualcosa di più sfizioso...


Così ho sfornato questa crostata, che accompagnata da una semplice insalata è diventata la nostra saporita cena. E l'antipasto del giorno dopo ;-)
La frolla è friabile e piuttosto neutra: di sale ne ho messo poco, ho preferio insaporirla con un po' di farina integrale, che l'ha resa piacevolmente rustica. Ma regolatevi in base ai vostri gusti.
E i porri con le patate sono una coppia ben assortita, in qualunque modo li si presenti!
I porri sono i porri e li mangerei in continuazione, le patate danno quel tocco cremoso che contrasta il friabile del guscio...
Insomma, anche per questa volta la cena l'ho salvata ;-)